.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte



 

 Sabato 10 marzo ore 15.00 Piazza Farnese ROMA

 

 

 



 





ATTENZIONE!!!!
Ho scoperto che qualche, come definirlo, "Buontempone" va in giro a insultare altri Bloggers usando il mio nome e il mio link. Non sono io. Ne ho informato la Redazione.
Mi scuso con i malcapitati, ma vi assicuro che la più offesa e arrabbiata sono io!




www.iostoconleriforme.ilcannocchiale.it





 





Registra il tuo sito nei motori di ricerca
POLITICA
Comune di Roma Bilancio 2010 una manovra contro la Città
17 luglio 2010
In questi ultimi 4 giorni sono stata impegnata nell'esame della manovra di Bilancio proposta dal Sindaco Alemanno e delle delibere ad esso collegate. Lunedì dovrebbe chiudersi il tutto con la (DIS)approvazione della proposta di delibera relativa al Bilancio annuale 2010 e al triennale 2010-2012.

Non mi sono mai asppettata molto (in termini di capacità amministrativa, non di capacità politica) da Alemanno, ma che il Sindaco della Capitale d'Italia potesse arrivare a proporre una manovra tanto iniqua e penalizzante per la nostra Città non me lo sarei davvero aspettato.

Di seguto riporto solo alcune cifre (le più eclatanti) relative ai tagli delle risorse previsti nel Bilancio comunale che riguardano il XV Municipio.

-23,64% del fabbisogno complessivo calcolato su base parametrica

E nel dettaglio:
Comparto attività culturali, sportive per le donne e i giovani
-100%pari a -4.000 euro rispetto al deliberato 2009 per i servizi a favore delle donne
-92% pari a -49.000 euro rispetto al deliberato 2009 per le attività sportive
-87% pari a -192.500 euro rispetto al deliberato 2009 per le attività culturali
-63% pari a -12.500 euro rispetto al deliberato 2009 per le attività destinate ai giovani

Da notare che nel frattempo aumentano le risorse destinate ai dipartimenti e agli assessorati comunali della serie menolegami con l'associaizonismo locale più centralismo e più discrezionalità nell'assegnazione dei fondi

Comparto manutenzione scolastica
-22% pari a -40.378,5 euro rispetto al deliberato 2009 per la manutenzione degli asili nido
-51% pari a -180.230,37 euro rispetto al deliberato 2009 per la manutenzione delle scuole dell’infanzia
-55% pari a -248.420,32 euro rispetto al deliberato 2009 per la manutenzione delle scuole primarie
-49% pari a -190.470,09 euro rispetto al deliberato 2009 per la manutenzione delle scuole medie

E nel frattempo aumentano i contributi per i nidi, per il trasporto e per le mense scolastiche

Tagli radicali in settori precisi che rendono chiaro qual è l'idea di città che ha in mente il Sindaco:
una Roma in cui sarà più difficile godere di un bello spettacolo tetrale o di un bel film, una Roma con scuole meno accoglienti, una Roma cioè con legami sociali e processi di integrazione più deboli, e quindi meno sicura, una Roma meno Europea.



Aggressori e aggrediti
31 ottobre 2008

Secondo la ricostruzione presentata dal sottosegretario agli Interni, un gruppo di giovani di estrema destra, chiamato "Blocco studentesco", erano in Piazza Navona, quando "da corso Vittorio Emanuele II arrivavano circa 400-500 persone dei collettivi universitari e della sinistra antagonista che invece che attestarsi nella piazza sono arrivati all'altezza di piazza delle Cinque Lune, dove si trovava il gruppo di giovani di estrema destra, intonando cori antifascisti.I giovani della sinistra antagonista hanno lanciato oggetti tra cui sedie, tavolini e bicchieri ai giovani del Blocco Studentesco. Questi ultimi, in numero molto minore  si sono schierati con bastoni, mentre gli aderenti ai collettivi universitari avanzavano".


Strana ricostruzione che oltre a cozzare con quanto riportato da molti giornali e con le immagini televisive non spiega come è possibile che un camioncino carico di bastoni e di spranghe sia arrivato fin dentro la Piazza e soprattutto non spiega come mai i presunti aggressori si sono serviti di strumenti fortuiti (sedie e tavolini) e gli "aggrediti" invece erano forniti di mazze.





politica interna
Cielo grigio su Roma oggi
29 ottobre 2008
Le immagini dei telegiornali di questa sera più ancora che le pagine dei giornali raccontano bene quello che è successo oggi davanti al Senato quando un camioncino carico di spranghe e bastoni, è entrato addirittura entrato in Piazza Navona, di norma,  quando c'è una manifestazione, con alcuni ingressi bloccati anche i pedoni.
E' Blocco Studentesco, un gruppo di ragazzotti sulla trentina di che ha caricato e picchiato ragazzine e ragazzini del liceo con spranghe, caschi, bastoni e i passamontagna sul viso.
Domani c'è la manifestazione unitaria dei sindacati sulla Scuola: sarà come sempre sono le manifestazioni sindacali grande e tranquilla.
Ma il clima in questa città e in Italia si fa sempre più pesante.
Dovremo avere coraggio e nervi saldi.
E magari finirla di discutere di toto nomi sul nuovo segretario regionale!













 

POLITICA
Proteste pacifiche e reazioni scomposte
22 ottobre 2008
"Voglio dare un avviso ai naviganti: non permetteremo che vengano occupate scuole e università perché l'occupazione dei posti pubblici non è un fatto di democrazia ma di violenza nei confronti di altri studenti, delle famiglie e dello Stato. Oggi convocherò il ministro dell'Interno e gli darò istruzioni dettagliate su come intervenire con le forze dell'ordine per evitare che queste cose succedano".
Lo ha dichiarato Silvio Berlusconi.
Ma le forze dell'ordine non ci servivano per strada a garantire la sicurezza dei cittadini?

.



DIARI
LA MIA SETTIMANA
18 ottobre 2008
Settimana intensa, intensissima
Divisa, non equamente, tra Municipio (per lo più), ANPPIA, Partito Democratico, studio.
Conclusa in bellezza per così dire con l'approvazione (un pò sofferta a dirla tutta!) della mozione su Pio La Torre ieri mattina (la PDL non ha votato), la riunione del Gruppo con i Coordinatori dei Circoli il pomeriggio, e la manifestazione contro la Gelmini a Piazza Meucci questa mattina!
Senza contare l'avvio del gruppo d'acquisto di prodotti biologici presso il PD Marconi ...
Domani dedicato completamente allo studio.
E lunedì si ricomincia con una settimana ancora più faticosa temo, che si concluderà con la mega manifestazione di sabato 25 ottobre!
Ma ce la posso fare!
 


POLITICA
Decreto Gelmini
6 ottobre 2008
Oggi ero al sit in davanti Montecitorio contro il decreto Gelmini. C'erano insegnanti, genitori e studenti. Chiedevano al Ministro Gelmini soprattutto di confrontarsi con loro, di gestire una questione così centrale come quella della Scuola che riguarda il futuro dell'Italia con il dialogo.
Dopo il decreto, la risposta di oggi è stata quella di mettre la questione di fiducia azzarando persino il confronto parlamentare.
 Così proprio non si governa!!!

Roma diventa più piccola
28 maggio 2008
Il primo atto del nuovo assessore alla scuola Laura Marsilio, è stato quello di sospendere i menù etnici nelle mense scolastiche comunali e aprire un tavolo di concertazione con insegnanti, genitori, associazioni ed enti (Ministero Agricoltura, Confagricoltura, università) sull'adozione di menù all'insegna della cucina regionale italiana e mediterranea. 
Sulle modalità con cui si era dato vita al progetto avevo espresso anch'io qualche critica.
Ma eliminare dalle tavole dei nostri bambini qualsiasi contatto con il cibo di altri Paesi, per rinchiudersi nella sicurezza delle ricette conosciute dei piatti nostrani, mi sembra un modo per rendere Roma più piccola

politica estera
Il Parlamento europeo e la discriminazione
20 maggio 2008
Il Parlamento sollecita una direttiva di ampia portata che difenda contro tutti i tipi di discriminazione senza fare nessuna gerarchia. Nel chiedere anche la piena attuazione delle direttive esistenti, auspica una definizione UE per la disabilità e una maggiore tutela nelle procedure di assunzione, e si rammarica delle eccezioni che limitano la tutela dalle discriminazioni fondate sull'orientamento sessuale nel campo dello stato civile. Per i rom occorre una protezione sociale specifica.
Il Parlamento sottolinea l'importanza dell'applicazione della clausola che impegna l'UE, nella definizione e attuazione delle proprie politiche e attività, a combattere la discriminazione basata sul sesso, l'origine razziale o etnica, la religione o la fede, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale.

Qualsiasi nuova proposta di direttiva destinata a combattere la discriminazione, pertanto, dovrebbe vietare ogni forma di discriminazione. 
Infine i deputati sono fermamente convinti che, per combattere le discriminazioni, occorra predisporre un approccio globale in materia di sensibilizzazione che inizi già con i programmi delle scuole
 



POLITICA
La scuola italiana fa ancora fatica
28 novembre 2007
E' stato pubblicato l'ultimo rapporto sullo stato d'avanzamento della cosiddetta strategia di Lisbona.
L'Italia continua ad essere lontanissima dagli standard fissati  per il 2010.
Troppi ancora i giovani che lasciano gli studi a metà senza un diploma e i quindicenni che mostrano scarse competenze linguistiche.
Pochissimi gli adulti che curano la loro preparazione anche dopo avere completato gli studi e ancora troppo pochi coloro che sono in possesso di un diploma di scuola superiore.
L'unica nota positiva arriva dai laureati nei settori scientifici e tecnologici.

Al 2010 mancano poco solo più di due anni.
Governo Prodi e Partito Democratico sono chiamati a un compito difficile quanto fondamentale.
Un nuovo Nido nel Municipio XV
5 novembre 2007

Il 19 ottobre ho partecipato all'inaugurazione del nuovo nido di via Gradenigo. C'erano il Sindaco Veltroni, il presidente del Municipio, Gianni Paris, e gli assessori capitolini Maria Coscia e Giancarlo D’Alessandro.

La nuova struttura, che ospita 69 bambini, ha una pianta a ferro di cavallo e le tre classi si affacciano tutte  su un giardino esterno. Dall’ingresso si accede a un’area centrale, una specie di "piazzetta" intorno alla quale si aprono tutti gli spazi interni del Nido: le aule per il gioco, le zone per il sonno, i bagni, e la zona cucina.


Il nuovo Nido è stato costruito interamente da privati per conto del Comune di Roma, quale opera a scomputo nell’ambito del Piano di Zona n.61–Corviale.
In pratica, i privati che hanno edificato nella zona hanno avuto come onere quello di costruire alcune opere accessorie, come strade di collegamento, giardini e appunto questo nido comunale.

Con questa nuova struttura e con il Nido previsto all’interno della nuova Fiera di Roma salgono a 21 i Nidi aperti sul nostro territorio. Ci si avvicina all'obiettivo del 30% di domanda soddisfatta prevista dall'Unione Europea nella città di Roma. Nel nostro Municipio più del 55% di bimbi che ne fanno richiesta sono accolti nei Nidi Comunali o in quelli in convenzione.


sfoglia
giugno        agosto